wilier 101 2

Wilier è un marchio che non ha bisogno di essere presentato, molti appassionati di BDC conoscono bene la qualità della casa di Rossano Veneto, ero perciò molto curioso di testare anche la MTB, nella fattispecie la 101 XB 27,5.

Bici la cui estetica non lascia nulla al caso, livrea nera con linee minimali e  tratti geometrici di colore bianco , gli interventi di rosso risultano molto “mirati” e caratterizzano il telaio; ben evidenziate anche le caratteristiche del carbonio usato che vedete sotto rappresentate,

wilier 101 3

Gruppo Shimano XT come trasmissione e impianto frenante, magari non il migliore in fatto di leggerezza, ma comunque garanzia di ottima qualità, forcella Rock Shok Reba da 100 all’anteriore, ruote Miche 966 twentysevens ( casa con la quale Wilier ha concluso da poco un accordo per il test e sviluppo prodotto grazie alla sua Squadra corse capitanata da Massimo De Bertolis).

wilier 101 4

Si percepisce molto bene la leggerezza della bici, anche se ci sono in questo caso ancora ampi margini di miglioramento per i bikers che cercano nella loro bici questo genere di caratteristica; ruote, gruppo e componenti sono ricercati nella massima attenzione di offrire una mezzo performante e sicuro al giusto prezzo che è per l’azienda una delle missioni più importanti.

Ok Pronti e via si parte, la bici si comporta subito bene  scattante come una 26″,  ci inerpichiamo nei single track dei Colli Euganei senza nessun problema, ad ogni pedalata risponde con un  rilancio immediato, la bici ci asseconda in ogni nostra esigenza, la guidiamo comodamente anche negli spazi stretti in mezzo alla vegetazione, nel falso piano è una freccia, e in discesa tira fuori tutta la sua natura:wilier 101

Grazie alla forcella da 100 con asse passante e alle coperture Aka 27.5 da 2.2″ della Geax  non abbiamo problemi a superare gli ostacoli, certo non come una 29″, ma si fa guidare con facilita’ e precisione, il test prevede anche alcuni passaggi un po’ più trail con salti e cunette, noi li evitiamo intelligentemente coscienti che il mezzo non è adatto,  e affrontiamo l’ultimo tratto più nervoso della discesa, la bici si conferma sicura e precisa sullo sconnesso roccioso, devo dire da utente twentyniner che le sensazioni che ne ricavo sono buone e che la bici nel suo complesso mi ha soddisfatto in pieno.

Siamo di fronte ad un mezzo che coniuga la leggerezza e agilità delle 26″ e scorrevolezza delle 29″, un acquisto sicuramente azzeccato per chi vorrà entrare nel mondo 27.5 firmato Wilier Triestina.

 

Tonico