Distanza – 38km
Dislivello – 1.200m
Difficoltà: impegnativo

PER SCARICARE IL PERCORSO DEVI REGISTRARTI E ACCETTARE LE CONDIZIONI E CLICCARE SU QUESTO LINK
https://www.ombremtb.it/percorsi-gpx-gratis-download/ ‎

OMBRE MTB è un gruppo di amici che amano i Colli Euganei e la mountain bike,
se apprezzi il lavoro che stiamo facendo puoi contribuire a mantenere questo sito
Con una piccola donazione ci aiuterai a mantenere il servizio attivo,

 




Questo percorso parte e arriva a Zovon, nella zona nord-ovest dei Colli Euganei. Per scaldare la gamba si affronta una salita dolce in asfalto che ci farà raggiungere il paese di Teolo (passeremo per il centro verso la fine del percorso), e da qui in discesa si raggiunge la vallata sottostante al Monte Pendice, una zona molto suggestiva e forse poco conosciuta. Da qui una salita piuttosto lunga prima in sterrato e poi in asfalto ci faranno guadagnare metri verso il Monte Baiamonte, dove imboccheremo il Sentiero Lorenzoni che ci porterà ad incrociare la Via Flavia. Quindi gireremo intorno al Monte Rua (i soli ometti possono visitare il monastero) e da qui verso le terre bianche in saliscendi.

E’ arrivato il momento di affrontare la salita finale, la più lunga, che passando attraverso il centro di Teolo, ci farà raggiungere prima la zona Fiorine (sella tra Monte della Madonna e Monte Grande) e poi la vetta del Monte Grande stesso. Discesa a tornanti in sterrato fino ad imboccare il sentiero delle facce che ci farà raggiungere Rovolon. Da qui si rientra non prima di esserci soffermati in zona “chiesetta”, un’antica chiesa ora cantina, dove il tempo sembra essersi fermato agli anni ’50.

Anche in questo caso le nostra descrizione è indicativa, giusto per darvi un’idea di quello che si può incontrare lungo il percorso. Se volete provare questo itinerario consigliamo vivamente di scaricare la traccia gpx dalla mappa su questa pagina e seguirla con un gps.

Le OmbreMtbTeam declinano ogni responsabilità per incidenti a cose o persone, scaricando la mappa confermate di essere in condizioni fisiche ottimali  e di essere consapevoli dei rischi che la pratica della mountain bike comporta.