Fine settembre, tempo di fiera e di novità per quanto riguarda le biciclette.

Venerdì 20 settembre Le Ombre si sono recate a Galzignano per il test-day e domenica 22 nel quartiere fieristico di Padova.

Il tema portante di questa edizione sono state, secondo noi, le ruote da 27.5″. Quasi tutte le case principali, ad eccezione di Specialized e Cannondale se non andiamo errati, hanno presentato i loro modelli con il nuovo formato di ruote, creando molta attenzione da parte del pubblico, in particolare da coloro che amano le discipline trail e all mountain.

Tra di noi inoltre c’è chi è pronto all’acquisto e sta puntando proprio alle 27.5″: si tratta di Andrea “Il Francese”, che uscirà distrutto e confuso da questa fiera per le troppe nozioni acquisite…

Ma andiamo con ordine: al mattino all’apertura dei cancelli c’era già molta gente

P1070979

Ci imbattiamo subito sullo stand della Scott, dove il Francese dimostra di avere studiato il sito a memoria . Molti i modelli 27.5″, alcuni anche testati il venerdì precedente: una genius e una spark, con sensazioni contrastanti, alcuni le hanno trovate fantastiche, altri meno entusiasmanti.

P1070982

Eccoci subito dopo ad ammirare Pinarello e i suoi due modelli di Dogma (xc e xm): qui Flavio e l’Architetto contemplano i foderi alti degni del miglior design italiano

P1070983

Ecco la splendida xm, l’abbiamo testata ma sinceramente lanciarsi in discesa e sentire i sassi sbattere sul carbonio di questa meraviglia ci ha fatto tanto male e non siamo riusciti ad avere delle sensazioni veritiere…in salita una freccia.

P1070985

Casa Trek, primi accenni di svenimento da parte dell’Architetto che è un devoto utilizzatore con la sua superfly 100. Qui ne vediamo una facente parte della famiglia “project one”, una splendida iniziativa Trek che permette di personalizzare colori (tanti…proprio tanti) e allestimenti dei modelli top di gamma. Vedere per credere sul sito Trek!

P1070986

Famiglia Fuel EX 29, in nero il top di gamma, rosso cupo la carbonio con allestimento Shimano XT e color argento per l’alluminio. Noi abbiamo provato quella rosso cupo: una specie di macchina da guerra ben pedalabile in salita (120mm escursione) e in discesa sicura, attaccata al terreno, dove la metti lei ci sta e ti porta giù dappertutto. Bella!

P1070987

 

P1070989

Qui il Francese scopre la Remedy 27.5″, un altro valido motivo per passare alcune nottate insonni…

P1070990

Cattivissima la look  con serie sterzo integrata.

P1070991

Canyon Nerve al 27.5″, bellissima e dal rapporto qualità prezzo vantaggioso, Francese in delirio

P1070993

La sorella da 29″

P1070994

Improvvisamente perdiamo l’Architetto, l’avevamo visto aggirarsi alla Rose con particolare interesse, poi però ci accorgiamo che sta firmando un assegno!!! Ha fatto la follia? Ha tradito Trek? Oppure….vuoi vedere che?…no, non può essere, lui è l’Ombra più matura e più saggia! Il suo compare Flavio lo prende con la forza e lo allontana mentre sbraita parole senza senso…”Rose….voglio stare alla Rose….voglio lavorare con loro”

P1070999

Per un attimo usciamo e l’istinto delle Ombre è forte, fortissimo, ma siamo qui per vedere bicilcette: una birretta al volo e via di nuovo tra i padiglioni

P1080002

D’improvviso si materializza il logo Santacruz e il Francese sbarella definitivamente, non ne può più e alla vista della vicinissima Rocky Mountain Altitude 27.5″ l’abbiamo perso in via definitiva…colorito algido, sudorazione fredda ed eccessiva, battito accelerato, nemmeno la promessa di una birra media o addirittura grande ha potuto fare nulla ed è scappato a casa a studiare i cataloghi raccolti tra gli stand, tutti noi ci auguriamo un acquisto a breve, per la nostra e la sua salute mentale.

P1080003

P1080005

Un salto da Scapin per dare spazio alla vena stradista di Flavio

P1080008

Infine Specialized dove è il turno di Tonico ed Emiliano. Mesti e con le orecchie basse dopo avere visto le due bestiole qui ritratte.
Epic per Tonico

P1080018

Camber per Emiliano

P1080019

Avevamo anche un altro progetto noi Ombre. Trovare chi tesserà le nostre divise. In via quasi definitiva abbiamo scelto Soullimit, gentilissimi e preparati.

P1080020

P1080021

Lasciamo la fiera con gli occhi e il cuore pieni, consapevoli del fatto che molte bici viste costano quanto un’automobile. Siamo quindi tornati a casa e abbiamo lavato, oliato e coccolato le nostre biciclette, che forse, chi più chi meno, non sono come quelle viste oggi, ma sono le nostre e ci portano sempre dove ci piace tanto andare.