Anche nel 2015 le Ombre hanno accettato la sfida delle grandi montagne, archiviata la Hero nel 2014, è ora della classica Dolomiti Superbike.

sportograf-66108177_lowres

Nonostante le ventuno edizioni, questa gara non finisce mai di stupire, nel 2015 ha battuto il record con oltre 5000 iscritti divisi nei due percorsi: 113 km con 3357mt di dislivello, e 60km con 1785 mt di dislivello.

Flavio ( Battista), Enzo ( Potenzo ), Francesco (Tonico), Marco ( Friz) e  Andrea ( Cap ), si sono iscritti ad agosto 2014 con l’intento di portare a termine un’altra impresa, e se continuate a leggere capirete come è andata a finire.

DSCN2309

Giovedì 9 luglio si parte, Cap e Tonico arrivano a Valdaora, luogo scelto come quartier generale. Verranno raggiunti in serata da Friz, e il primo giorno è dedicato a preparare gara e mezzi.

11028020_1138678376146042_3440980717192957393_n 10414861_1138883806125499_3580410119548287963_n

Appena giunti ci accorgiamo che proprio sotto il nostro appartamento c’è la festa della birra, come il miele per le api…..cediamo solo a qualche tentazione, non possiamo mica esagerare, siamo qui per la gara in fondo.

Il venerdì siamo a Villabassa di prima mattina, dove fervono i preparativi per il Sabato. La giornata è splendida, nessuna nuvola in cielo e un caldo sole ci accompagna nella prova della prima parte del percorso. Alla fine saranno 39 km per 900 mt di dislivello, così tanto perché il giorno seguente non ne abbiamo abbastanza da fare….

DSCN2269

11701138_1139181286095751_388533849764329923_n 11694757_1139181582762388_9222871064822629053_n

IMG_3284

Nel pomeriggio la banda si completa con Battista e Potenzo, ed arrivano anche le Ombresse, che sempre ci supportano e sopportano nelle nostre scorribande.
Il resto della giornata scorre veloce, e noi siamo sempre consci del fatto che la birra è un carboidrato, e dobbiamo fare il precarico prima di una gara così importante.

IMG_3283

Sabato: Sveglia ore 5.00,  la partenza e’ alle 7.30 in punto. Non avevamo considerato che cinque maschi in un appartamento non grandissimo, con un unico bagno, potevano essere pericolosi, ma le Ombre riescono ad uscirne illese, e baldanzosi ci dirigiamo verso la partenza.

IMG_3287

I giochi sono fatti, Friz e Tonico al lungo, Cap, Battista e Potenzo al corto. Questa volta siamo tutti in seconda griglia e nessun cancello ci minaccia , per cui una volta partiti, ci infiliamo nella prima salita fra le migliaia di bici che hanno deciso di accompagnarci sulla stretta stradina che ci porta in quota sopra Villabassa.
Splendidi scenari si aprono ai nostri occhi, baciati dal sole, ma non ci facciamo troppo distrarre perché vogliamo arrivare indenni al traguardo, e una mossa falsa non perdona.

sportograf-66041918_lowres sportograf-66042099_lowres

La gara scivola via veloce, e’ molto diversa dalla Sellaronda Hero: molto scorrevole e mai al limite, anche se il percorso non va sottovalutato, la salita al monte Elmo si fa sentire e dopo 50 km sono già 2000 i metri scalati, quasi senza accorgersene, e le discese si fanno a velocità pazzesche su fondi smossi e bisogna prestare la massima attenzione.

sportograf-66060714_lowres sportograf-66101539_lowres

Cap, Battista e Potenzo intanto girano al bivio verso il corto e si godono, nel vero senso della parola, il fatto di non avere nessuno che li insegue.
Solo all’ultimo ristoro, mentre recensivano la qualità del cibo offerto, vengono raggiunti dai Big, che passano a velocità stratosferiche, sia in salita che in discesa (anche se i Big non si sono goduti l’anguria) !
Il loro arrivo in 4 ore e 57 minuti sarà un capolavoro: tutti e tre insieme, nel segno dell’amicizia e della gioia di aver fatto qualcosa di grande.

DSCN2287

Tonico e Friz arrivano separati ma felici, la loro sfida era più complessa: i 113 km e i 3357 metri di dislivello erano tanti e dovevano essere affrontati uno ad uno con il giusto ritmo senza rischiare di compromettere tutto nella parte finale.
I crampi hanno fatto paura ma sono stati vinti, e con i tempi di 7.18 e 7:57 Tonico e Friz gioiscono per essere arrivati in fondo sani e con dei tempi tutto sommato al di sotto delle aspettative.

DSCN2296 DSCN2297

Le Ombresse ci aspettavano al traguardo per immortalarci, nonostante un sole cocente e un caldo da Riviera Romagnola, e festeggiano il nostro arrivo come se fossimo i vincitori.
Questo a noi basta e stremati dai chilometri, dai panini e dall’anguria mangiata ai ristori, archiviamo in perfetto stile anche la DSB!

11665693_1140462545967625_1423693681855922131_n

Questa sfida, dopo mesi di lavoro sui pedali, ha regalato a ognuno di noi una gioia per il traguardo raggiunto e una ltro splendido weekend di amicizia.

Ora possiamo rilassarci sui nostri amati Colli Euganei, in attesa dell’appuntamento di settembre ad Auronzo….3epic stiamo arrivando….prepara i ristori!!!