Vai a Dolomiti di Brenta – seconda parte

Anche quest’anno abbiamo intrapreso il nostro viaggio in mtb della durata di quattro giorni. Dopo aver vagliato molte destinazioni abbiamo deciso per il tour Dolomiti di Brenta bike.

Tutto il percorso è segnalato sul territorio e si divide in due: il “country”, segnalato in rosso, dalle salite meno aspre ma comunque impegnative e l'”expert”, segnalato in nero, dai dislivelli impegnativi ma con paesaggi appaganti.

Noi abbiamo scelto l'”expert”, con l’ottimo servizio di trasporto bagagli da un alloggio all’altro (13€ a persona al giorno) e venerdì 12 luglio eravamo a Tione di Trento pronti per partire.

Partecipanti e attrezzi:

Andrea Sanguin (Trek Superfly 100)  Francesco Benetazzo (Specialized Stumpjumper HT)  Emiliano Missaglia (Specialized Camber)  Flavio Masiero (Cube Reaction).

Per Le Ombre solo 29″

Pubblicheremo le tracce appena pronte ma sul sito ufficiale troverete tutto!

Primo Giorno – da Tione di Trento a Flavon

Distanza 70kmDislivello+ 1.780m – Tour

Il primo giorno si percorrono molti km e si rimane abbastanza bassi come quote, niente paesaggi di alta montagna, ma colline, laghi e verso la fine ripide salite tra le coltivazioni di mele.

Poco prima della partenza, si scaricano le bici e si da un’ultima controllata prima di agganciare i pedali.

P1070514

Poco dopo la partenza, in vista di Stenico, una suggestiva cascata merita uno scatto

ombre mtb team

Borghi dalle architetture suggestive ci accompagnano nei vari saliscendi e si comincia ad accumulare metri di dislivello.

1

Il passaggio più suggestivo è stato forse Moline, con il suo antico ponte ad archi e la strada rimasta (per fortuna!!!) con l’antico ciottolato, anche se in salita i ciottoli non aiutano per niente.

2

Scatto di rito per i nostri mezzi.

3

Una lunga salita ci porta sul Lago di Molveno

4

Si costeggia il lago su una bella e piacevole sterrata fino a giungere al paese di Molveno. Qui rifornimenti di acqua e sali perchè si comincia a fare sul serio: una lunga e impegnativa salita (su fondo in asfalto all’inizio e poi sterrato ma in ottime condizioni) ci impegnerà senza tregua fino all’inizio di una lunga discesa che passando per Andalo ci ha portati in direzione di Maurina, poco prima di Sporminore.

Qui altre architetture caratteristiche

5

6

Le gambe cominciano ad essere stanche, ripidissimi tratti tra i meli ci faranno sudare l’arrivo al nostro alloggio e un velato pericolo di pioggia, poi sventato, fa estrarre dagli zaini gli ultimi ritrovati in fatto di abbigliamento tecnico

IMG00253-20130712-1651

Finalmente sganciamo i pedali e ci gustiamo un sano e meritato integratore idrosalino.

8

Secondo giorno – da Flavon al Rifugio Peller

Distanza 35kmDislivello+ 1.850m – tour

Passata la prima notte presso l’ottimo albergo “Antica residenza De Poda” e dopo un’abbondante colazione siamo quasi pronti a partire, quando all’improvviso ci appare un leone davanti all’ingresso….sarà stata la torta appena mangiata e senza pensare oltre ci facciamo un bello scatto di gruppo.

1

ombremtbteam a flavon

Partiti e siamo subito in un trail dalla ostica pendenza in discesa, notare la preoccupazione dell’Architetto.

P1070552

P1070555

Tornati su asfalto si arranca tra i meli che anche oggi faranno da cornice alle salite più dure. Lasciati boschi e mulattiere giungiamo a Tuenno e per un attimo ci sentiamo di nuovo in città: ecco Francesco Tonico che fa la spesa.

P1070556

Un cartello però ci avvisa che da lì fino all’arrivo sarà tutta salita, dai 630m. del paese fino ai 2022 del rifugio Peller, quasi 1.400m di dislivello tutti in fila.

Il pensiero un pò ci spaventa e si targiversa con scatti artistici

P1070559

P1070558

Ma alla fine si parte e come sempre accade, grazie alla buona compagnia,  tra una chiacchiera e l’altra, si accumulano i metri e ad un certo punto ci si rende conto di essere saliti: il lago di Santa Giustina e Cles.

P1070566

salita rifugio Peller - ombremtbteam

Il paesaggio cambia e anche la vegetazione: verso i 1.800m s.l.m. cominciamo a sentirci nel posto, nel clima e nel paesaggio giusti

P1070570

P1070573

Superato l’ultimo dosso nella foto sottostante siamo finalmente arrivati a destinazione.

P1070572 copia

E il premio è lì che ci aspetta

IMG-20130713-00217

IMG-20130713-00218

Il mezzo di Tonico: due ruotuone con una biciclettina al centro

IMG-20130713-00213

La solita bibita energetica e le foto di rito

P1070577

Ombre mtb team al rifugio peller

P1070579

Alla sera un pò di stretching per noi

P1070587

e la visuale della vallata sottostante al rifugio

P1070589

L’ospitalità al rifugio sarà esemplare, ottima cena e colazione. Rifugio Peller

P1070591

Vai a Dolomiti di Brenta – seconda parte