Scott Spark 900 RC Ultimate, era da tempo che seguivamo le evoluzioni di questo modello della Scott e visto anche il grande riscontro del nostro precedente articolo sulla versione 2014-scott-spark-700-rc-custom, era arrivato il momento di testare questa BOMBA da 29 pollici nella versione RC 900 ultimate, una bici da sogno che grazie agli amici del Negozio Biciclette Passione di Cazzago di Pianiga siamo qui a provare per voi.

Partiamo con il descrivere i componenti di questa mountain bike che sono stati studiati al meglio per fissare il peso di questa 29″ full inferiore ai 10 kg, davvero un livello impesabile fino a poco tempo fa e che grazie anche alla sua grande versatilità permette un utilizzo nelle gare di coppa del mondo XC.

  • Telaio Spark RC in carbonio HMX SL da 1799 g
  • Forcella FOX 32 SC Float Factory 100 mm
  • FOX Nude, TwinLoc Remote
  • Sram XX1 Eagle 12 velocità
  • Freni a disco Sram Level Ultimate
  • Ruote in carbonio DT Swiss XRC1200 Carbon TR
  • Pneumatici Maxxis Aspen Kevlar
  • Componenti Syncros SL in carbonio

Grazie ai 1800 grammi del telaio, ammortizzatore compreso, questa bici è la full più leggera su mercato, adatta a biker che praticano cross country ma anche a coloro che si vogliono cimentare sulle lunghe Marathon alpine.
La sua versatilità non ha paragoni, il cambio a 12 velocità Eagle XX1 con corona da 32 all’anteriore ti permette di scalare anche le salite più ripide, noi l’abbiamo testata sul muro dei Colli Euganei un km di cemento che arriva al 27% superandolo senza grandi problemi, i freni Sram level ultimate con disco anteriore da 180 mm e posteriore da 160 mm garantiscono una frenata sicura e modulabile in qualsiasi situazione, il sistema TWIN LOCK un vero gioiello. Questo sistema di Scott è davvero geniale, quando chiuso diventa una front, quando aperto una bici full davvero affidabile per superare le discese più impervie, ma il vero colpo di genio è nella posizione intermedia detta Trail, nei tratto sconnessi in pianura assicura una pedalata efficace senza preoccuparsi delle asperità del terreno, assorbendo tutte le sollecitazioni che si presentano sul percorso.

Questa Full utilizza sospensioni Fox con trattamento Kashima sia all’anteriore che al posteriore, la forcella è la FOX 32 SC Float Factory Air 100 mm, con asse passante 15×110, l’ammortizzatore invece FOX Nude Trunnion Scott custom anch’esso da 100mm, particolarità di questa bici il montaggio rovesciato.
Cerchi in carbonio DT Swiss RC 1200 Carbon 25mm Tubless ready, sella  Syncros XR1.0 SL Carbon rails come gia scritto assi passanti sull’anteriore 15×100 e 12 x 148mm Boost al posteriore.

Cosa aggiungere ancora, solo salirci ci ha fatto venire i brividi, tarate le sospensioni abbiamo percorso i primi chilometri a cercare di comprendere la differenza di pedalata rispetto alla front 29″ a cui siamo abituati, ma appena abbiamo cominciato a salire ci siamo resi conto che con il TwinLock chiuso differenza non ne sentivamo, mentre su sconnesso e discesa le sensazioni cambiavano notevolmente a favore chiaramente di questo bolide delle mountain bike.

Certo questa bici ha un prezzo che non è per tutti i portafogli ma Scott ha nel suo paniere molti modelli tra cui il World Cup e la Pro che diventano più accessibili mantenendo caratteristiche e pesi simili.
Personalmente dopo aver per anni  ammirato sistemi della concorrenza che gestivano “intelligentemente” le sospensioni, devo dire che mi sono innamorato subito del TWIN LOCK SCOTT, oggi viene montato sotto alla manopola sinstra al posto del trigger che gestirebbe le corone anteriori, ormai sostiuite dalla singola,  per cui non è più troppo visibile sopra al manubrio, il che non guasta certp all’estetica.

Per noi è stato un onore riuscire a testare questo modello, siamo certi che guidare questo modello per chi ne avrà la possibilità sarà un divertimento assicurato, se si cercano le performaces abbinata a buone gambe diventerà un’alleata vincente, grazie ancora a Passione e a Scott per averci fatto sognare almeno un  pò.